ALLIED: L’AMORE TRA SPIE AL TEMPO DELLA GUERRA

Recensione nel tempo di un caffè

Allied è un film del 2016 diretto da Robert Zemeckis. La trama scritta da Steven Knight prende spunto da una storia che aveva sentito da giovane, tramite un parente di quella che ai tempi era la sua ragazza.

Allied mette al centro non solo lo spionaggio, ma soprattutto la difficoltà dell’amore al tempo della seconda guerra mondiale, ancor più difficile e complesso se questo amore nasce tra due spie, di nazionalità differenti e con il proprio passato nascosto nell’ombra.

Brad Pitt interpreta Max Vatan agente segreto Canadese che lavoro per il Regno Unito, mentre Marion Cotillard interpreta una giovane spia francese Marianne Beausejour. I due si conoscono in Marocco, per una missione molto importante, tra i due nasce subito un forte legame dettato dal proprio lavoro. Entrambi sono affascinanti e abili, molto preparati e devono fare finta di essere una coppia sposata da anni. Finita la missione tra i due non sembra finire l’amore, anzi cresce sempre di più, ma una spia, non smette mai di essere una spia.

Il film ci mostra molto bene aspetti della seconda guerra mondiale, non spesso trattati, per lo spionaggio di punta alla guerra fredda, invece questo film lo fa in modo particolari, mostrandoci una Casablanca invasa da Tedeschi e ricchi Francesi. Ci mostra la difficoltà di una Londra martoriata dai bombardamenti. Allied è molto realistico, mai sopra le righe, non annoia anche se non ha un forte ritmo. Ottimi i dialoghi e i personaggi principali scritti davvero molto bene, ottima anche la sceneggiatura, composta davvero bene e con il giusto livello di suspense.

Non ci viene mostrata tanta violenza, ma la difficoltà di vivere in certe situazioni, con bombe che piovono dal cielo da un momento all’altro, ci fa vedere che l’amore va oltre ogni cosa, ma che allo stesso tempo era un periodo in cui non potevi fidarti di nessuno. Bello il finale, idoneo alla trama, molto forte e d’impatto.

Il film mi è piaciuto per un punto di vista diverso all’interno di un tema storico utilizzato mille volte nel cinema, come la seconda guerra mondiale. è tutto di ottimo livello e lo si percepisce, un bel film che riesce a non annoiare nonostante alcune parti un po’ deboli e lente. Raccontato bene e recitato con molta convinzione. Unico difetto forse, i colpi di scena un po’ troppo prevedibili e annunciati. Bellissima però la tensione e il livello di suspense che il film riesce a mantenere per tutta la sua durata.

2 pensieri riguardo “ALLIED: L’AMORE TRA SPIE AL TEMPO DELLA GUERRA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: