…ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO: UN REBOOT INASPETTATO

Recensione nel tempo di un caffè Altrimenti ci arrabbiamo è un reboot del 2022 dell’iconico film 1974 con Bud Spencer e Terence Hill. Nessuno aveva osato tanto, a toccare due mostri sacri del cinema italiano, una delle coppie cinematografiche più famose di sempre, eppure è arrivato questo inaspettato reboot. Un film che per certi aspettiContinua a leggere “…ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO: UN REBOOT INASPETTATO”

JAMES MAY – OUR MAN IN ITALY

Recensione nel tempo di un caffè James May Our man in Italy è una documentario di Amazon Video. Con protagonista, conduttore e narratore, il famoso conduttore televisivo britannico James May. In questa seconda stagione, dopo averci mostrato il magnifico Giappone, James atterra sulle sponde del bel paese, L’Italia! alla ricerca della dolce vita. Partendo dallaContinua a leggere “JAMES MAY – OUR MAN IN ITALY”

MAMMA RAI: LE FITCION RAI NON PIACCIONO AI GIOVANI

QUATTRO CHIACCHIERE: Il festival di Sanremo fatto di share e ascolti ha riacceso il dibattito su quanto la RAI sia lontana dai giovani, e lo è anche nelle sue serie tv Mamma Rai così viene chiamata da molti e per certi versi è davvero una madre, che si allontana però dai giovani con idee eContinua a leggere “MAMMA RAI: LE FITCION RAI NON PIACCIONO AI GIOVANI”

BRIDGERTON – PERCHE’ L’ITALIA NON FA UNA SERIE DEL GENERE?

CONTROCORRENTE: Bridgerton è una serie tv creata per piacere alle persone e ha funzionato, perché l’Italia non produce una serie del genere? Costume, attori fotomodelli e reazioni amorose tra di essi. Queste sono le tre basi da cui la serie Bridgerton è partita, una serie creata solo e puramente per piacere al pubblico. Commerciale, studiataContinua a leggere “BRIDGERTON – PERCHE’ L’ITALIA NON FA UNA SERIE DEL GENERE?”

CELEBRITY HUNTED: QUANDO LA NOVITA’ NON BASTA

Recensione nel tempo di un caffè Anche quest’anno mi sono imbattuto in questo format di Amazon prime video, un misto tra reality e serie tv, una novità che difficilmente però riesce a farti capire il fine e il senso di ciò che stai guardando. Ci sono dei VIP che devono scappare da dei “Cacciatori”, inContinua a leggere “CELEBRITY HUNTED: QUANDO LA NOVITA’ NON BASTA”

OPERAZIONE U.N.C.L.E. : UN ALTRO FILM ALLA GUY RITCHIE

Recensione nel tempo di un caffè Guy Ritchie è uno di quell’esempio di regista e autore di cinema che lascia il segno sulle sue opere, il suo stile è abbastanza incisivo e per certi aspetti anche unico, perfetto per trasformare la violenza e la serietà in qualcosa di più leggero e divertente. Operazione U.N.C.L.E èContinua a leggere “OPERAZIONE U.N.C.L.E. : UN ALTRO FILM ALLA GUY RITCHIE”

SENZA RIMORSO: UN ALTRO FILM NEL SEGNO DI TOM CLANCY

Recensione nel tempo di un caffè Il nome di Tom Glancy è una garanzia nel mondo dello sparatutto, scrittore di romanzi di genere spionaggio e guerra, definito come Techno Thriller per la presenza di armi futuristiche e intrighi politici. Famoso soprattutto per la collaborazione nello sviluppo di videogiochi con la Ubisoft, come Rambow six, GhostContinua a leggere “SENZA RIMORSO: UN ALTRO FILM NEL SEGNO DI TOM CLANCY”

L’INCREDIBILE STORIA DE L’ISOLA DELLE ROSE: UNA STORIA CHE VALEVA LA PENA ESSERE RACCONATATA

Recensione nel tempo di un caffè L’isola delle rose è un film prodotto da Matteo Rovere e diretto e scritto da Sydney Sibilia. Il film italiano è presente sul catalogo Netflix e narra la storia vera de l’isola delle rose, una piccolissima isola creata dall’ingegnere Giorgio Rosa nel 1968, costruita appena fuori ai confini nazionaliContinua a leggere “L’INCREDIBILE STORIA DE L’ISOLA DELLE ROSE: UNA STORIA CHE VALEVA LA PENA ESSERE RACCONATATA”

QUATTRO CHIACCHIERE: I CINEPANETTONI HANNO ROVINATO IL CINEMA ITALIANO?

Con l’uscita del film di De Sica e Boldi (Vacanze su Marte) la domanda torna di attualità… Questa è una delle domande che affolla i salotti della discussione cinematografica, un cinema italiano che non è più lo stesso da moltissimi anni e che non riesce più a farsi sentire e vedere nel resto del mondo.Continua a leggere “QUATTRO CHIACCHIERE: I CINEPANETTONI HANNO ROVINATO IL CINEMA ITALIANO?”