OSCAR 2022: MOLTO DI PIU’ CHE UN SEMPLICE SCHIAFFO

Quattro chiacchiere: Vincitori Oscar 2022, qualche sorpresa, qualche sorpresa, uno schiaffo ormai famoso e tanti premi.

L’Oscar 2022 verrà certamente e inesorabilmente ricordato per lo schiaffo di Will Smith a Chris Rock, non si parla di altro ed è quello il colpo di scena che terrà banco, Oscar che nascondo una difficoltà a trovare un vero vincitore e che nascondo delle inaspettate sorprese.

OSCAR 2022 TUTTI I VINCITORI

  • Miglior film: I Segni del Cuore (CODA)
  • Miglior attore protagonista: Will Smith (King Richard)
  • Miglior attrice protagonista: Jessica Chastain – Gli occhi di Tammy Faye (The Eyes of Tammy Faye)
  • Miglior regia: Jane Campion – Il potere del cane (The Power of the Dog)
  • Miglior attore non protagonista: Troy Kotsur – I segni del cuore CODA
  • Miglior attrice non protagonista: Ariana DeBose – West Side Story
  • Miglior sceneggiatura originale: Kenneth Branagh – Belfast
  • Miglior sceneggiatura non originale: Sian Heder – I segni del cuore (CODA)
  • Miglior film internazionale: Drive my car (Doraibu mai kā), regia di Ryūsuke Hamaguchi (Giappone)
  • Miglior trucco: Linda Dowds, Stephanie Ingram e Justin Raleigh – Gli occhi di Tammy Faye (The Eyes of Tammy Faye)
  • Migliori costumi: Jenny Beavan – Crudelia (Cruella)
  • Miglior sonoro: Mac Ruth, Mark Mangini, Theo Green, Doug Hemphill, Ron Bartlett – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior film d’animazione: Encanto, regia di Byron Howard e Jared Bush
  • Miglior documentario: Summer of Soul (…Or, When the Revolution Could Not Be Televised), regia di Questlove, Joseph Patel, Robert Fyvolent e David Dinerstein
  • Migliori effetti speciali:Paul Lambert, Tristen Myles, Brian Connor e Gerd Nefzer – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior scenografia: Patrice Vermette – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior fotografia: Greig Fraser – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior montaggio: Joe Walker – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior colonna sonora: Hans Zimmer – Dune (Dune: Part One)
  • Miglior canzone: No Time To Die (musiche di Billie Eilish; testo di Billie Eilish e Finneas O’Connell) – No Time to Die
  • Miglior cortometraggioThe Long Goodbye, regia di Aneil Karia e Riz Ahmed
  • Miglior corto documentarioThe Queen of Basketball, regia di Ben Proudfoot
  • Miglior corto d’animazioneThe Windshield Wiper, regia di Alberto Mielgo e Leo Sanchez

Dune spopola nei premi definiti tecnici, con un buon premio alla fotografia, ottima valorizzazione di un lavoro praticamente perfetto di un fotografo come Greig Fraser, spettacolare anche il suo The Batman che meriterebbe anche quello un oscar alla fotografia. Sensazionale l’oscar a Hans Zimmer per la colonna sonora, un giusto tributo ad una carriera straordinaria.

Will Smith, oltre allo schiaffo, ha vinto anche un oscar come miglior attore, meritato e anch’esso un elogio ad una carriera fatta di alti bassi, ma con film ogni tanto che sono vere e proprie lezioni di vita e Will ci sa fare con i sentimenti, e lo ha dimostrato ancora una volta.

Il potere del cane rimane un po’ deluso nel suo complesso, molte candidature, ma poche statuette vinte, meritato il primo alla miglior regia di Jane Campion, ottima in ogni suo aspetto, film molto curato e dai toni molto seri e impostati.

Il miglior film va a “I segni del cuore (CODA)” film di cui non so praticamente nulla e di cui mi ha sorpreso un po’ la vittoria essendo spuntato quasi dal nulla dopo i golden globe.

Ottima Jessica Chastain che si porta a casa una statuetta come miglior attrice protagonista, con gli occhi di Tammy Faye, attrice pazzesca, troppo spesso sottovalutata, ma i premi a suo favore parlano chiaro e Jessica Chastain si afferma come una delle miglior attrici degli ultimi dieci anni. Premio super meritato.

Per l’Italia un boccone amaro e non porta a casa nessun premio, rimane la consapevolezza di essere in corsa sempre con un film di Sorrentino, basta che lui fa qualcosa e noi ci siamo, peccato comunque essere rimasti a mani vuote.

4 pensieri riguardo “OSCAR 2022: MOLTO DI PIU’ CHE UN SEMPLICE SCHIAFFO

  1. per me aver dato tutti questi oscar a Dune è quasi compararlo al Signore degli Anelli, cosa secondo me abbastanza risibile
    per me Smith non si merita l’oscar in principio e non dopo lo schiaffo; dovevano squalificarlo
    la povera Kristen meravigliosa in Spencer ma lasciata da parte nel momento in cui poteva finalmente mettere a tacere le malelingue

    "Mi piace"

    1. Non penso ci sia paragone tra Dune e il Signore degli anelli, il cinema è fatto di annate ed effettivamente Dune ha meritato tutti i premi che ha ricevuto.
      Smith non mi dispiace come attore, lo schiaffo lo vedo come uno show a parte che ha solo riportato l’attenzione sulla notte degli Oscar, ne hanno già parlato fin troppo e nel complesso è molto divertente. Vogliono sempre appesantire tutto al giorno d’oggi.
      Kristen devo ancora vederla, attrice che se pur di talento in alcune pellicole, non riesce ancora a catturarmi, contento per la Chastain.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: